Premio Letterario
Internazionale Ceppo Pistoia

30 Settembre 2021

Fondazione Chianti Banca, Beatrice Masini e i quaranta vincitori del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi premiati a Pistoia il 29 e il 30 settembre. Più di 400 recensioni, più di 500 studenti coinvolti
nonostante la Pandemia da Covid-19.


Pistoia, 30 settembre 2021. Per l’undicesima volta, dopo il grande successo ottenuto nelle edizioni passate, l’Accademia Internazionale del Ceppo, all’interno del 65° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia con il Progetto Educativo Lettori Uniti del Ceppo ha deciso di promuovere con il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi il piacere di leggere tra i giovani. La undicesima edizione del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi per gli studenti dagli 11 ai 16 anni che si è svolta al Piccolo Teatro Bolognini e al Liceo Duca d’Aosta si è rivelata una sorprendente finestra sui tempi che stiamo vivendo: l’attualità, di cui sono testimoni i libri della scrittrice Beatrice Masini, è entrata infatti nelle analisi che i giovani studenti hanno fatto dei libri recensiti, studenti che sono stati premiati con buoni libro da spendere nella Libreria Giunti al Punto di Pistoia per libri di narrativa per ragazzi.

Dichiarazione di Paolo Fabrizio Iacuzzi, presidente del Premio Ceppo: Nonostante la Pandemia da Covid-19 è stata grande la partecipazione delle scuole anche quest’anno, in risposta al bando di concorso emesso a novembre e nonostante il rinvio da febbraio a settembre, grazie all’entusiasmo con cui molti insegnanti hanno accolto la proposta educativa e anzi sollecitando gli organizzatori a svolgere gli incontri di premiazione in presenza con la scrittrice. Anche quest’anno quindi l’obbiettivo educativo di condividere buone idee e buone pratiche è stato raggiunto, ma con una urgenza e necessità in più, per cui riporto, fra tutte le attestazioni di gratitudine degli insegnanti, quella di Edoarda Scaccia, coordinatrice del Laboratorio Ceppo Ragazzi al Liceo Scientifico Amedeo di Savoia: ‘Ho aderito con entusiasmo al consueto appuntamento con il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi, ma qualcosa, come ben sappiamo, è stato diverso: la lontananza fisica dai miei studenti, la fatica di relazionarsi attraverso un pc, la preoccupazione per la pandemia. Ho proposto comunque l’attività alle classi e quando ho ricevuto le recensioni dei libri di Beatrice Masini ho detto fra me e me: ecco, la letteratura può davvero curare, ricucire strappi, nutrirci e spingerci oltre quelli che sembrano i nostri limiti del momento. I libri della Masini sono stati una manna dal cielo in questo particolare momento’.

Per il sesto anno consecutivo, FONDAZIONE CHIANTI BANCA continua la promozione del piacere della lettura che sta alla base dell’ideazione del Premio Laboratorio da parte di Paolo Fabrizio Iacuzzi, poeta e educatore, presidente e direttore del Premio Internazionale Ceppo, promozione che è diventata anche stimolo alla riflessione e all’autoanalisi, nonché all’educazione alla mondialità e ai valori della convivenza etica e civile. Questo è il nono anno in cui il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi viene collegato al Premio Ceppo per la letteratura dell’Infanzia e dell’Adolescenza, dopo Guido Sgardoli, Roberto Mussapi, Helga Schneider, Silvana De Mari, Fabio Geda, Francesco D’Adamo, Paola Zannoner, Luisa Mattia con le loro rispettive Ceppo Ragazzi Lectures, a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi (presidente e direttore artistico del Premio) e Ilaria Tagliaferri (giurata del Premio e coordinatrice del Premio Ceppo Ragazzi).

Beatrice Masini vince “per il suo sguardo lucido e sensibile verso il mondo dei bambini e dei ragazzi, trasversale e consapevole, dolce e fermo allo stesso tempo. Nelle storie narrate da Beatrice Masini si declinano le tracce vitali del suo pensiero: identità, amore, natura, libertà e viaggio. Le sei parole chiave rappresentano tappe dello stesso viaggio, quello che tiene insieme “i libri dello scaffale più caro e più vicino, i libri che fanno male e quelli che filano il dolore, che lo trasformano in qualcos’altro”. Nelle sue storie il dolore trova spazio “come materia viva, ma viene trasformato, muta forma, e scintilla, come la paglia filata in oro delle fiabe”, come scrive nella Ceppo Ragazzi Lecture, tra desiderio di aggiustare il mondo e consapevolezza della necessità di viverlo pienamente nella sua complessità”.

A essere premiati con i buoni libro da spendere nella Libreria Giunti al Punto di Pistoia solo ed esclusivamente per libri di Narrativa per ragazzi sono innanzitutto gli sforzi creativi dei ragazzi, comprese le loro imperfezioni, e le idee che hanno saputo far emergere con spontaneità dopo la lettura dei libri consigliati, specie in questo periodo di pandemia da Covid-19. Alle due premiazioni del 29-30 settembre hanno partecipato anche l’assessore all’Istruzione del Comune di Pistoia, Alessandra Frosini e Claudio Rosati, consigliere della FONDAZIONE CHIANTI BANCA che ha premiato la scrittrice nel pomeriggio del 29 settembre.

Le scuole secondarie di 1 grado partecipanti sono le seguenti: a Pistoia secondaria di 1 grado Marconi Frosini (Emanuela Galli, Sara Izzo, Maria Nuozzi, Martina Novelli), Raffaello (insegnanti Elisabetta Dei, Lara D’Ascenzo, Elisabetta Dei, Giulia Venturi, Sofia Orsino, Diletta Scolari); Anna Frank (insegnanti Sara Lenzi, Eleonora Trapani), Quarrata Bonaccorso da Montemagno (insegnante Susanna Donnini); a Montecatini Terme Galileo Chini (insegnante Fabrizio Pagni, Elisabetta Puccini, Teresa Saccone, Monica Nuti, Patrizia Bonora)

Le scuole secondarie di secondo grado partecipanti sono state le seguenti: Istituto tecnico del settore economico Aldo Capitini (Insegnante Caterina Baldi); Liceo scientifico Amedeo di Savoia (insegnanti Paolo Baldi, Paolo Niccolai, Palmira Oliva, Deborah Paolieri, Edoarda Scaccia); Liceo scientifico Copernico di Prato (insegnante Ilaria Borracchini).


SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO, PREMIATI CON BUONI LIBRO:

Super vincitore: Klea Met Hasani (3C, Raffaello, Dei).
Vincitori: Gabriel Pacheco, Emma Ciattini (2A, Raffaello, D’Ascenzo); Francesca Breschi, Marina Criscuolo, Linda Fadhel, Alice Coppi (3B, Raffaello, Scolari); Aurora Pisano, Riccardo Carli, Matteo Drizza, Agata Papini (1C Raffaello, Orsino) Matteo Ghieri (1A, Chini, Pagni); Ettore Miniati (2A, Bonaccorso da Montemagno, Donnini); Ilaria Pierattini (3A, Bonaccorso da Montemagno, Donnini); Gaia Fedi, Leone Catalucci (1E, Marconi, Izzo); Gaia Fedi, Aurora De Somma, Isabella Baldi Papini (1D, Marconi, Izzo); Viola Geloso (2E, Marconi, Izzo); Nina Ticciati (2D, Marconi, Novelli); Aurora Glionna (1D, Frank, Lenzi), Aurora Pisano, Riccardo Carli, Matteo Drizza, Agata Papini (1 C, Raffaello, Orsino).


SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO, PREMIATI CON BUONI LIBRO:

Liceo D’Aosta, Pistoia: Claudia Cappellini, Marta Zagati, Lisa Nannetti (1, Oliva); Andrea Baccellini (4, Paolieri); Gemma Beragnoli (2B, Paolieri); Anna Becheroni (3B, Niccolai); Angelica Marotta, Giulio Acri, Lorenzo Malucchi e Lorenzo Dalla Rosa (4D, Niccolai); Bianca Abbri (3B, Scaccia); Chiara Bovani (3B, Scaccia); Sofia Uras, Gregorio Allinei (3C, Scaccia); Kim Costantini, Chiara Mancini (2D, Baldi). Liceo Copernico, Prato: Linda Pagnini, Matteo Giusti (1A, Borracchini). Istituto Capitini, Agliana: Elisa Fioretti, Flavio Leone, Zhou Baoyi (2A, Caterina Baldi).


 

Seguimi sui social networks:

info@paolofabrizioiacuzzi.it

*/ ?>

© 2021 Paolo Fabrizio Iacuzzi - Accademia Internazionale del Ceppo - Tutti i diritti riservati. Privacy Policy