Premio Letterario
Internazionale Ceppo Pistoia

11 aprile 2018

selvaggi-720-x-320

Un progetto organico di promozione della Narrativa italiana nella scuola e non solo a partire dal 1945, organizzato dall’Accademia Internazionale del Ceppo. Cinquantadue parole chiave per un anno. Presentazione venerdì 13 aprile, ore 14,30-17.00 alla Biblioteca San Giorgio, Auditorium Tiziano Terzani. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.


Sul portale della Biblioteca San Giorgio si possono leggere, una a settimana a partire da venerdì 13 aprile, le recensioni ai classici e ai libri di narrativa 2018 per il progetto di alternanza scuola-lavoro dell’Accademia Internazionale del Ceppo in collaborazione con Giunti Editore e la libreria Giunti al Punto di Pistoia. 

In occasione del Bookpride 2017 (30 settembre 2017), che l’Accademia Internazionale del Ceppo ha svolto presso la Libreria Giunti al Punto di Pistoia con la presentazione della collana dei classici “Passepartout” di Giunti Editore diretta da Paolo Fabrizio Iacuzzi, è stato lanciato il Progetto Educativo di alternanza scuola-lavoro “Il Ceppo dei Lettori Selvaggi”, sempre a cura di Iacuzzi, che è proseguito col Forum del Libro 2017 e col Festival “L’anno che verrà: la narrativa del 2018” (4-5-6 novembre 2017), organizzati dalla biblioteca, e all’interno del 62° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia.

Il Progetto educativo “Il Ceppo dei Lettori Selvaggi” prende origine dal titolo dei fortunati libri di Giuseppe Montesano, Lettori selvaggi (Giunti 2016) e Come diventare vivi. Vademecum per lettori selvaggi (Giunti Bompiani 2017), che sono stati presentati al Forum del Libro 2017 che si è svolto a Pistoia il 3-4 novembre in Biblioteca in occasione di Pistoia Capitale Italiana della Cultura. Ai ragazzi partecipanti, oltre un centinaio, è stata donata da Giunti Editore una maglietta con la scritta “Lettori Selvaggi”.

Al progetto hanno aderito oltre 100 studenti di diverse classi delle scuole secondarie di secondo grado di Pistoia all’interno del progetto di alternanza scuola-lavoro “Il Ceppo dei Lettori Selvaggi”, stipulato fra l’Accademia e il Liceo Linguistico Filippo Pacini, guidato dalle insegnanti Ilaria Borracchini e Deborah Paolieri (vedi il blog Il Ceppo del Pacini, e il Liceo Scientifico Mantellate (vedi il blog Il Ceppo delle Mantellate), guidato dall’insegnante Sara Lenzi.

L’Accademia Internazionale del Ceppo in collaborazione attiva anche con la Biblioteca San Giorgio ha deciso di far scrivere anche delle recensioni, le migliori delle quali verranno pubblicate sul sito della Biblioteca nelle sezione “Lettori si cresce”.

Le recensioni riguardano libri di narrativa in lingua italiana pubblicati in particolare tra il 1945 e il 1980 e i libri di narrativa 2018 presentati a “L’anno che verrà”. Intendono costituire per insegnanti e studenti una valida guida alla promozione della lettura a partire dalla scrittura e della scrittura a partire dalla lettura. Le migliori recensioni, selezionate dalla Giuria Letteraria del Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia, verranno pubblicate a cadenza periodica.

Ciascuna recensione è indicizzata secondo una parola chiave scelta dai ragazzi, per cui sotto la stessa parola chiave sono recensiti libri diversi e, viceversa, gli stessi libri potrebbero essere indicizzati sotto parole chiave diversi.

Vai sul sito della Biblioteca San Giorgio per visualizzare le recensioni. Clicca qui!


Narrativa 2018

Rosella Postorino, Le assaggiatrici, Feltrinelli 2018

Marco Balzano, Resto qui, Einaudi 2018

Nicola H. Cosentino, Vita e morte delle aragoste, Voland 2018

Luca Saltini, Una piccola fedeltà, Giunti 2018

Tiziana D’Oppido, Il narratore di verità, LiberAria Editrice 2018


Classici 1945-1980

Elio Vittorini, Il garofano rosso, 1948

Cesare Pavese, La luna e i falò, 1950

Carlo Cassola, Il taglio del bosco, 1950

Italo Calvino, Il visconte dimezzato, 1952

Carlo Cassola, Fausto e Anna, 1952

Pier Paolo Pasolini, Ragazzi di vita, 1955

Giorgio Bassani, Cinque storie ferraresi, 1956

Elsa Morante, L’isola di Arturo, 1957

Italo Calvino, Il barone rampante, 1957

Italo Calvino, Il cavaliere inesistente, 1959

Carlo, La ragazza di Bube, 1960

Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta, 1961

Natalia Ginzburg, Le piccole virtù, 1962

Giorgio Bassani, Il giardino dei Finzi-Contini, 1962

Beppe Fenoglio, Una questione privata, 1963

Italo Calvino, Marcovaldo, 1963

Beppe Fenoglio, Il partigiano Johnny, 1968

Dino Buzzati, La boutique del mistero, 1968

Italo Calvino, Il castello dei destini incrociati, 1969

Lalla Romano, Le parole tra noi così leggere, Einaudi, Torino 1969.

Piero Chiara, I giovedì della signora Giulia, Mondadori, Milano 1970

Italo Calvino, Le città invisibili, 1972

Leonardo Sciascia, Il mare color del vino, 1973

Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975

Achille Campanile, Tragedie in due battute, 1978

Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, 1979