Premio Letterario
Internazionale Ceppo Pistoia

19 febbraio 2017

image1

PISTOIA CAPITALE DELLA CULTURA E DELL’EDUCAZIONE

I lettori uniti del Ceppo: 2000 giovani “selvaggi” contro discriminazioni e violazioni dei diritti umani per la poesia.


1. 10 TAPPE, UNA SCOMMESSA VINTA

Il Progetto educativo Lettori Uniti del Ceppo, a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi, il poeta-educatore presidente e direttore artistico del Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia, è rivolto ai ragazzi (Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi, con recensioni animate su Geda) e ai giovani (Premio Laboratorio Ceppo Giovani con recensioni e incontri sui tre finalisti al Premio Ceppo, su Marina Nemat e su Jesper Svenbro).

Nato 10 anni fa per promuovere lo sviluppo del piacere di leggere racconti e poesie come educazione al pensiero critico e al dialogo interculturale, alla cittadinanza attiva e all’opera comune, attraverso il potenziamento delle abilità linguistiche, espressive, manuali e multimediali, si avvale come sempre della collaborazione del Comune di Pistoia e del Consiglio regionale della Toscana, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, di Chianti Banca, di Giorgio Tesi Group e Fondazione Giorgio Tesi Onlus, di Conad Tirreno.

Di grande importanza è inoltre la collaborazione con la Biblioteca San Giorgio dove i libri oggetto del laboratorio sono messi in evidenza (anche on line) e a disposizione sugli scaffali e con le librerie Lo Spazio di Via dell’Ospizio e Giunti al Punto di Pistoia diventata punto di riferimento ufficiale per il reperimento di libri da parte dei giovani lettori.


2. LE SCUOLE PARTECIPANTI, OLTRE 2000 RAGAZZI E GIOVANI

Il loro sostegno ha reso possibile il ricco programma di eventi anche nelle scuole pistoiesi, organizzati anche grazie alla collaborazione delle scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Pistoia (che ha dato il patrocinio al Premio); il Liceo Scientifico Amedeo di Savoia Duca D’Aosta (con un programma dedicato in particolare alla poesia e alla musica degli insegnanti Roberta Gentile, Mario Biagioni, Donatella Naldi, con il pieno appoggio del dirigente Paolo Biagioli), il Liceo Linguistico Filippo Pacini (con la professoressa Ilaria Borracchini, grazie alla collaborazione con il vicepreside Giuseppe Grattacaso, dell’Associazione Isole nel Sapere, con il quale è stato organizzato l’incontro al Bolognini con Svenbro), il Liceo Forteguerri (grazie alla collaborazione con Tiziano Lombardi, Elena Dei, Tiziana Parisi), il Liceo artistico Petrocchi (grazie alla collaborazione con il vicepreside prof Gianpaolo Francesconi), l’Istituto Pacinotti (grazie alla professoressa Sabrina Zini, con gli insegnanti Daniela Gori), l’Istituto Einaudi (grazie alla professoressa Sabina Candela, con l’insegnante Luciana Pellegrini), il Liceo Scientifico Mantellate (grazie alla collaborazione con la prof. Sara Lenzi)

Particolare rilievo alla scuola secondaria di primo grado Anna Frank (grazie alla collaborazione della professoressa Sara Lenzi, che ha coordinato un progetto di continuità tra scuola secondaria di 1° e di 2° grado).


3. LA PRESENTAZIONE A TVL DEL PROGETTO CON RAGAZZI E GIOVANI

Una rappresentanza delle centinaia di ragazze e ragazzi che fanno parte del Progetto Lettori Uniti del Ceppo sarà presente nella trasmissione di TVL che sarà registrata lunedì 20 febbraio alle ore 17,30, che darà spazio ai contenuti del 61° Premio Ceppo.

In particolare le studentesse del Liceo linguistico dell’ITCS Filippo Pacini (guidati da Ilaria Borracchini) che leggeranno i loro articoli e le poesie dei tre poeti finalisti al Ceppo (Di Palmo, Piersanti e Villalta) e alcuni studenti del Liceo Scientifico Amedeo di Savoia Duca D’Aosta (guidati dal dirigente Paolo Biagioli) che eseguiranno dei brani musicali. Ma ci saranno anche ragazzi del Liceo Mantellate (guidati da Sara Lenzi) e del Liceo Forteguerri (guidati da Tiziano Lombardi).


4. GIORNALISMO CON IL LICEO PACINI ALLO SPAZIO DELL’OSPIZIO

Al Liceo linguistico dell’ITCS Filippo Pacini è già in corso un progetto di alternanza scuola lavoro coordinato dalla professoressa Ilaria Borracchini e la classe IV D, entro il quale sono già state fatte lezioni di scrittura, comunicazione e nuovi media in un workshop tenuto da Paolo Fabrizio Iacuzzi, nel suo ruolo di poeta, critico e editor per la casa editrice Giunti e Fulvio Paloscia, giornalista della Repubblica e giurato del Premio. Un primo frutto di quel lavoro è il blog aperto e tenuto dai ragazzi intitolato “Il Ceppo del Pacini” con l’intento di seguire, raccontare e promuovere gli appuntamenti del Premio Ceppo. Sul blog attivo a questo indirizzo https://ilceppodelpacini.wordpress.com/ è già possibile leggere numerosi articoli scritti dalle studentesse-giornaliste che stanno dimostrando grande partecipazione e soprattutto una capacità di scrittura e creatività sorprendenti. Sul blog non solo resoconti degli incontri del Ceppo ma anche traduzioni in inglese e spagnolo a dimostrare la grande versatilità degli studenti e la passione messa nel progetto. La IV D linguistico dell’ITCS Pacini di Pistoia: Giulia Bartolini, Sara Benvenuti, Sara Bertocci, Costanza Bindi, Marta Bruschi, Serena Cangioli, Matilde Castagnoli, Linda Cugliari, Ines Damnati, Aleida Del Moro, Laura Lada, Pamela Mersini, Rebecca Nannini, Giulia Nesi, Sara Pacini, Giulia Perselli, Rachele Persello, Chiara Pisaneschi, Elisa Renzetti, Lorenzo Rocchetti.

Pasquale Di Palmo, Umberto Piersanti e Gian Mario Villalata, agli incontri presso Lo Spazio di Via dell’Ospizio vengono intervistati insieme a Paolo Fabrizio Iacuzzi dalla classe IV D del Liceo Linguistico Pacini, guidata dalla professoressa Ilaria Borracchini, che hanno intervistato i tre poeti e letto le loro recensioni collettive alle poesie dei tre poeti.

Il progetto di alternaza scuola lavoro, per la parte riguardante il Premio Internazionale Ceppo è sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.


5. MUSICA E POESIA CON I POETI AL LICEO DUCA D’AOSTA

Il Liceo Scientifico “Amedeo di Savoia Duca d’Aosta”, con la direzione di Paolo Biagioli, grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia ha iniziato la collaborazione con il Premio Letterario Internazionale Ceppo-Pistoia. E’ un momento simbolico che vuole appunto costituire il primo passo di una collaborazione duratura tra la dimensione scolastica e il mondo poetico e letterario che di quella dimensione costituisce origine e continuazione, in un rapporto di reciproco scambio e arricchimento. Tante le iniziative in programma, decisamente interessanti e significative. Su tutte spiccano gli incontri dei tre poeti finalisti del Premio Nazionale Il Ceppo, personalità di chiara fama, proprio all’interno del Liceo Scientifico, nella prima metà di febbraio, incontri nei quali la lettura di alcune composizioni poetiche si alternano a brani musicali eseguiti da studenti-musicisti che frequentano il Liceo. In ognuno degli incontri si parla anche del lavoro poetico degli autori presenti e di poesia di autori del panorama poetico i italiano.

Con Pasquale Di Palmo lunedì 6 febbraio al Liceo Scientifico Amedeo Di Savoia Duca D’Aosta di Pistoia dove, per il progetto educativo “Poesia e Musica”, legge alcuni suoi versi accompagnato dalla musica degli studenti Yvonne Gavazzi, Elena Geri, Federico Guido Ricci, Lavinia Andreini, Pietro Boiardi (tutti al violino) e Martina Tesi (flauto traverso e piano) che eseguono 4 brani di Bach e Beethoven. I ragazzi lo intervistano. Di Palmo tiene anche una breve lezione sulla poesia di Camillo Sbarbaro dedicata al padre.

Con Umberto Piersanti al  Liceo Scientifico Amedeo Di Savoia Duca D’Aosta di Pistoia dove, per il progetto educativo “Poesia e Musica”, legge alcuni suoi versi accompagnato dalla musica degli studenti Fedi Michele (clarinetto e batteria), Braschi Laura (clarinetto), Gregoriani Lisa e Bonasera Luca (corno), Duran Decima Arianna e Bruno Martina (flauto traverso) che eseguiranno musiche di Mozart.

Con Villalta  al Liceo Scientifico Amedeo Di Savoia Duca D’Aosta di Pistoia dove per il progetto educativo “Poesia e Musica”, leggerà alcuni suoi versi accompagnato dalla musica degli studenti Marcantelli Irene e Signorini Lorenzo (sassofono), Torrigiani Matteo (chitarra), Aquili Edoardo (piano). Bettini Alberto (clarinetto). Eseguiranno, divisi, 4 brani tra cui musiche di Bach. I ragazzi lo intervisteranno.

Anche gli studenti del Liceo Scientifico “Amedeo di Savoia Duca d’Aosta” hanno lavorato con la professoressa Donatella Naldi sulla traduzione dall’italiano all’inglese, nel loro caso si tratta della Ceppo Ragazzi Lecture 2017 di Fabio Geda. Altra iniziativa che vede i ragazzi del Duca d’Aosta ancora protagonisti sarà l’incontro con Fabio Geda, vincitore dell’undicesima edizione del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017: tre classi del liceo infatti leggeranno testi dell’autore e svolgeranno recensioni all’interno del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi 2017.

Tutta l’attività viene documentata sul giornalino scolastico “Il Savoiardo”, che uscirà a fine marzo con un numero speciale, in italiano e in inglese, con ritratti, interviste ai poeti partecipanti e tante curiosità relative ai 60 anni del Premio Ceppo, in un percorso a ritroso che vedrà la collaborazione e l’impegno degli studenti liceali anche per molti mesi avvenire.


6. LETTURA E RECENSIONI CON I RAGAZZI ALLA SAN GIORGIO

Tra le tappe del Progetto Lettori Uniti del Ceppo rientra l’undicesima edizione del Premio Ceppo per l’infanzia e all’adolescenza, assegnato quest’anno allo scrittore Fabio Geda che porta ai ragazzi la quinta delle Ceppo Ragazzi Lectures, intitolata “Il potente spettacolo della realtà nelle storie”.

Giunto alla settima edizione, il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi è parte integrante degli incontri con l’autore dando la possibilità agli studenti delle scuole secondarie di 1^ e del biennio di 2^ grado di dialogare con Fabio Geda, di assistere alla sua lezione e alla premiazione e essere a loro volta premiati il giorno 14 marzo alla Biblioteca San Giorgio, la mattina (scuole secondarie di secondo grado) e pomeriggio (scuole secondarie di primo grado). Infatti a fine 2016 è stato pubblicato il bando per partecipare al Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi 2017 con le migliori recensioni, scritte e multimediali, su alcuni libri di Fabio Geda e sui classici da lui consigliati e la risposta è andata oltre le più rosee delle aspettative: c’è stata una partecipazione di massa e ci sono pervenuti centinaia di elaborati, stupendoci anche per qualità e precisione. Fabio Geda stesso sceglierà, insieme alla Giuria del Ceppo, le migliori recensioni da premiare e intratterrà con i ragazzi una conversazione sulla sua opera e sul valore dei classici da lui proposti.

Il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza e il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi hanno il sostegno di Giorgio Tesi Group e Fondazione Giorgio Tesi Onlus. I ragazzi vinceranno premi in buoni libro da spendere alla Libreria Giunti al Punto di Pistoia.

Il Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza si avvale della collaborazione del Comune di Pistoia e della Biblioteca San Giorgio.

Per saperne di più: http://paolofabrizioiacuzzi.it/autore/fabio-geda/

Le scuole partecipanti al Premio Ceppo Ragazzi sono le seguenti: Secondarie di primo grado: Anna Frank, Cino da Pistoia, Marconi, Raffaello, Roncalli, Bonaccorso da Montemagno, Galileo Chini. Secondarie di secondo grado: Capitini, Forteguerri, Pacini, Pacinotti, Mantellate.


7. I GIOVANI PROTAGONISTI AL BOLOGNINI PER MARINA NEMAT

Partecipano all’incontro con Marina Nemat al Teatro Bolognini il 24 febbraio mattina i licei Mantellate (insegnante Lenzi), Pacini (insegnante Giaconi), Forteguerri (insegnante Lenzi), Savoia (insegnanti Gentile, Naldi) e gli Istituti Einaudi (insegnanti Zini e Gori) e Pacinotti (Pellegrini).

Per il Premio laboratorio Ceppo Giovani sostenuto da Chianti Banca, ci sarà premiazione dei migliori lavori degli studenti si tratta di un’occasione di confronto tra giovani recensori e grandi autori. Il lungo lavoro degli studenti assistiti dalla cura degli insegnanti viene riconosciuto con la lettura di brani delle recensioni e il dialogo, tra consigli e spunti di riflessione.

In particolare, gli studenti del Liceo Forteguerri, guidati dal prof. Tiziano Lombardi, hanno svolto il seguente lavoro: la quarta dell’Economico Sociale ha letto “Prigioniera di Teheran” e la quarta del Musicale “Dopo Teheran”. Ognuno ha scritto una breve recensione sul libro che ha letto e si sono scambiati i libri, così chi ha lavorato sul primo leggerà il secondo e viceversa. Poi hanno incontrato Majid, un ragazzo iraniano fuggito nell’82. In quell’occasione avranno modo di confrontarsi tra di loro e di intervistarlo.

Dopo l’incontro con Majid i ragazzi prepareranno le domande per Nemat, che presenteranno con Paolo Fabrizio Iacuzzi venerdì 24 febbraio alle ore 16,30 presso la libreria Lo spazio di Via dell’Ospizio. A fare da interprete ci sarà Ali Rasib, classe V BMG dell’Istituto Pacinotti.


8. I GIOVANI LETTORI SELVAGGI A UNISER COL LICEO PETROCCHI

In accordo con il dirigente scolastico del Liceo Artistico Petrocchi, Elisabetta Pastacaldi, e con il vicepreside, professor Giampaolo Francesconi, che ha tenuto i rapporti fra l’Accademia Internazionale del Ceppo e il Liceo Artistico Policarpo Petrocchi, è stato pensato un incontro specifico per il Liceo Artistico: una lectio illustrata su “Arte e Poesia: dalle Grotte di Lascaux a Marina Abramovic”, passando da Blake e da Zanzotto, con lo scrittore Giuseppe Montesano, ospite speciale del Premio, uno dei maggiori autori di narrativa e saggistica contemporanei, lui stesso docente di Filosofia in Campania, autore per Giunti Editore del fortunato libro “Lettori Selvaggi”.

Le classi del Liceo artistico che con entusiasmo hanno aderito all’incontro del 10 marzo mattina a Uniser sono queste, guidate dai professori Abballe, Bartolini, Francesconi e Zucconi: una classe seconda, di due terze e di una quarta.


9. GIOVANI NEL PIENO DELLA GARA IN PALAZZO COMUNALE

Oltre alle esperienze formative, ai laboratori, alla pratica del giornalismo e della critica, alle traduzioni e all’analisi dei testi, 21 giovani tra i 15 e i 34 anni prendono parte attiva nel meccanismo di selezione delle migliori opere del Premio Ceppo partecipando alla prestigiosa serata finale del premio nella Sala Maggiore di Palazzo Comunale come membri della Giuria dei giovani lettori. 21 giovani che quest’anno non solo voteranno quello che secondo loro è il migliore tra i libri dei tre poeti vincitori del 61° Premio Ceppo Selezione Poesia ma anche il preferito dei tre libri dei poeti under 35 arrivati in finale.

I ragazzi incontreranno i tre poeti finalisti al Ceppo Sabato 18 marzo mattina presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale, dove leggeranno insieme ai loro compagni del Liceo Mantellate (Zini), Pacini (Borracchini) e Einaudi (Zini e Gori), Pacinotti (Candela) le loro recensioni, e le migliori saranno anche premiate con buoni libro offerti da CONAD.

Ogni giovane giurato è abbinato a un ente e molti di loro rappresentano gli istituti scolastici di cui fanno parte. I nomi sono:

1. Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia MICHELANGELO FOCOSI

2 Liceo Linguistico Pacini BEATRICE BUCCI

3 Banca del Chianti ELENA CAMICIOTTOLI

4 Libreria Giunti al Punto DONATA CEI

5 Comune di Pistoia – Biblioteca San Giorgio-Fondo Bigongiari LAVINIA MANNELLI

6 Comune di Pistoia – Biblioteca San Giorgio ROBERTO GERACE

7 Libreria Spazio di Via dell’Ospizio MATTEO MOCA

8 Giorgio Tesi Group – Fondazione Giorgio Tesi Onlus WALTER TRIPI

9 Edizioni Via del Vento IVAN PAGLIARO

10 Provincia di Pistoia CATERINA MARCHIORO

11 Galleria Vannucci Arte GIULIA MELANI

12 Liceo linguistico Pacini COSTANZA BINDI

13 Liceo Artistico Petrocchi ENYA ARRIGONI

14 Istituto Professionale Luigi Einaudi GABRIELE VIVONA

15 Liceo scientifico d’Aosta FRATINI RACHELE

16 Liceo Scientifico D’Aosta ALESSANDRO PIERATTINI

17 Liceo scientifico d’Aosta LETIZIA BUGIANI

18 Liceo Scientifico Mantellate MICHELE PASTACALDI

19 Liceo Forteguerri 5 D Scienze umane LAVINIA FONDI

20 Liceo Forteguerri 5 C Liceo classico BRUNO MARIA RUSSO

21 Istituto Pacinotti SAMUELE LABBADIA

22 riserva Tommaso Maiorelli (presidente della Giuria dei Giovani Lettori)


10. GIOVANI OLTRE PISTOIA: VOLTERRA FIRENZE CAMPI BISENZIO

VOLTERRA

In sinergia con Gabriele Marini, dirigente scolastico, la collaborazione tra l’IIS “G. Carducci” di Volterra e il Premio Internazionale Ceppo Pistoia si sostanzia e prende forma rispetto alla collaborazione dello scorso anno 2015-16, concentrandosi sulla promozione della lettura grazie agli incontri programmati che rispondono ai bisogni formativi delle studentesse e degli studenti frequentanti tutte le classi e tutti e  quattro gli indirizzi liceali (artistico, classico, scienze umane e scientifico) dell’istituzione scolastica. Centrali sono gli incontri con i tre premi speciali del 2017: Nemat, Svenbro e Geda. Si comincia con il 25 febbraio alle 10:30-13:00 al Teatro Persio Flacco, quando gli studenti delle classi III, IV e V dell’intero IIS Carducci incontreranno Marina Nemat, vincitrice del Premio Ceppo Internazionale Nonfiction. Il secondo appuntamento è per il giorno 1° marzo alle 10:30-13:00 nella Sala del Consiglio Comunale, con gli studenti delle classi I-II-III-IV-V del liceo classico che, in occasione degli 80 anni del loro liceo, incontrano Jesper Svenbro vincitore del Premio Ceppo Internazionale Piero Bigongiari. Terzo e ultimo appuntamento il 13 marzo alle 15:30-18:30 nella Sala del Consiglio Comunale con tutte le classi I e II dell’IIS Carducci che potranno ascoltare la lettura della quinta Ceppo Ragazzi Lecture direttamente dalla voce dello scrittore best seller Fabio Geda vincitore del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017. Il Premio Internazionale Ceppo si avvale, per gli eventi realizzati a Volterra dal Premio Ceppo e dall’Istituto di Istruzione Secondaria G. Carducci, della collaborazione del Comune di Volterra e del Consiglio regionale della Toscana, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e Banca del Chianti, tradizionali sponsor del Premio, e dell’Accademia dei Riuniti e Bibliolandia (Rete documentaria della Provincia di Pisa) grazie ai quali il Progetto a Volterra è reso possibile.

FIRENZE

I grandi autori del Ceppo coinvolgono anche le scuole di Firenze nelle letture al Consiglio Regione Toscana per la conclusione della Festa della Toscana con Marina Nemat e Jesper Svenbro che incontrano gli studenti dei licei Da Vinci (Fossati), Galilei (Tinti), Dante (Albisani), Balducci (Spennati), Enriquez Agnoletti (Capaldo). I tre poeti Di Palmo, Piersanti e Villalta infine al Gabinetto Vieusseux (venerdì 17 marzo) incontreranno i ragazzi del Liceo Da Vinci guidati dalla professoressa Fossati.

CAMPI BISENZIO

I giovani lettori del Liceo Enriquez Agnoletti avranno la possibilità di incontrare Fabio Geda nella Sala comunale di Campi Bisenzio.