Paolo Fabrizio Iacuzzi

20 febbraio 2016

A cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri. Biblioteca San Giorgio, Sezione Ragazzi – Inaugurazione 15 marzo 2016. Leggi la bibliografia completa, con un estratto dalle 10 motivazioni dei vincitori. 

Dalla “Grammatica della Fantasia” al “Decalogo sul Fantasy”. Da Gianni Rodari a Silvana De Mari.
Per una letteratura dei ragazzi non vietata ai grandi

IL CEPPO PER L’INFANZIA E L’ADOLESCENZA COMPIE 10 ANNI
con i 100 LIBRI CEPPO RAGAZZI LIBER

In occasione del decimo anniversario del Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza, che ogni anno viene assegnato a uno scrittore per ragazzi non vietato agli adulti e coinvolge a Pistoia centinaia di studenti nelle recensioni scritte e multimediali delle sue opere e dei classici consigliati, ripercorriamo la storia del Premio a partire dalla sua nascita, nel 2006, attraverso gli scrittori e le scrittrici che ne sono stati protagonisti con i loro libri.

Nel 2005 è stata realizzata nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia, in occasione del 50° anniversario del Premio Ceppo, RODARI NEL MONDO. Mostra delle opere di Rodari in lingue straniere a cura del Centro Studi Gianni Rodari di Orvieto, in occasione del 25 anniversario della scomparsa del grande scrittore. Iniziamo perciò dai libri di Rodari che furono oggetto dei laboratori organizzati dall’Associazione Artemisia di Pistoia.

A questi lemmi bibliografici si aggiungono i libri consigliati da Ilaria Tagliaferri, responsabile scientifico del Premio Laboratorio Ceppo ragazzi, in base alle parole chiave che sono emerse dalle Ceppo Ragazzi Lectures di Sgardoli, Mussapi, Schneider e De Mari, che hanno vinto le ultime edizioni dei Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza.

La bibliografia è stata redatta con l’aiuto delle schede di LiBeR Database, che ringraziamo per aver concesso la riproduzione delle schede. L’anno di edizione indicato è quello dell’ultima edizione o ristampa disponibile in commercio.

Qui il link per accedere alle schede presenti nel catalogo della Biblioteca San Giorgio.

Gianni Rodari e i 5o scrittori in mostra

James Matthew Barrie • Eric Battut • Italo Calvino • Ennio Cavalli • Carlo Collodi • Matteo Corradini • Francesco D’Adamo • Erminia Dell’Oro • Roberto Denti • Laeititia Devernay • Charles Dickens • Nino di Vita • Michael Ende • Lorenza Farina • Anne Fine • Pietro Formentini • Neil Gaiman • Holly Goldberg Sloan • Jerome Kapla Jerome • Harper Lee • Suzy Lee • Ursula K. Le Guin • Lia Levi • Clive Staple Lewis • Jack London • Laura Marx Fitzgerald • Gianna Manzini • Beatrice Masini • Luisa Mattia • Roberto Mussapi • Tommaso Percivale • Bianca Pitzorno • Roberto Piumini • Giusi Quarenghi • Alessandro Riccioni • Mario Rigoni Stern • Gianni Rodari • Joanne K. Rowling • Anna Sarfatti • Helga Schneider • Fabrizio Silei • Robert Louis Stevenson • Jonathan Swift • John Ronald Reuel Tolkien • Maurizio Temporin • Licia Troisi • Lucia Tumiati • Mark Twain • Jennifer Uman • Vamba • Donatella Ziliotto

I. 50° Ceppo
RODARI NEL MONDO

1. La grammatica della fantasia, Einaudi Ragazzi, 2013.
L’umorismo dell’assurdo, il gioco della dissacrazione dei luoghi comuni, gli stravolgimenti del linguaggio altro non sono che l’invito reiterato a liberarci dagli schemi, dai pregiudizi, dal conformismo per guardare più lontano. In un momento storico in cui i punti di riferimento morali e civili sembrano smarriti i libri di Rodari ci indicano, anche al di là della felice invenzione e del piacere della lettura, le strade della tolleranza, le vie dell’amicizia sulle quali converrà incamminarci se vogliamo ancora scommettere sul futuro delle nuove generazioni.

2. Il libro degli errori, Trieste, Einaudi Ragazzi, c1993.
Per colpa di un accento un tale credeva di essere giunto alla meta quando invece si trovava solo alla metà! Filastrocche e racconti che hanno per protagonisti errori di ortografia, segnabili in rosso nella prima parte, in blu nella seconda.

3. Favole al telefono, Trieste, Einaudi Ragazzi, c1993.
Giuseppe va a caccia, ma cattura solo arrabbiature perché il fucile si rifiuta di sparare! Questa e altre 69 favole narrate per telefono alla figlia da un rappresentante di commercio costretto per il lavoro a stare lontano da casa sei giorni su sette.

4. La principessa Allegra, San Dorligo della Valle, Emme, 2013.
Testo tratto da: Venti storie più una di Gianni Rodari. Alla principessa Allegra, che tenendo fede al suo nome non perde occasione per fare scherzi e ridere in ogni situazione, i ministri tengono nascosti i fatti più tristi, ma un giorno la giovane s’imbatte nella dura realtà…

5. C’era due volte il barone Lamberto, ovvero I misteri dell’isola di San Giulio, San Dorligo della Valle, Einaudi Ragazzi, 2013.
Il ricco barone Lamberto, vecchio e ammalato di ben 24 diverse malattie, vive sull’isola di San Giulio, in mezzo al lago d’Orta, in un grande palazzo, con il fedelissimo Anselmo, suo maggiordomo, e altri membri della servitù.

6. I viaggi di Giovannino Perdigiorno, San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2012.
Tra le persone di zucchero e quelle di sapone, nel paese senza sonno e in quello senza punta: viaggi e scoperte di Giovannino Perdigiorno alla ricerca del paese perfetto, quello che non c’è, in 25 filastrocche e 4 racconti.

7. Gli affari del signor Gatto, San Dorligo della Valle: Einaudi Ragazzi, 2012.
Un gatto ha un’idea geniale per fare i soldi: aprire un negozio e vendere topi in scatola, ma i topi che abitano in casa sua non si mostrano tanto entusiasti dell’idea… Questa e altre storie e poesie sui gatti.

8. Il pianeta degli alberi di Natale, San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2011.
Un cavallo a dondolo trasporta Marco, 9 anni, prima su un’astronave di alieni, poi sul loro bizzarro pianeta, dov’è Natale tutti i giorni, il lavoro è libero e non si conoscono i verbi ammazzare e pagare! In due parti, con disegni in quadricromia e notizie su autore e illustratore.

9. Il gioco dei quattro cantoni, San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2011.
A Vipiteno un arcobaleno sembra inghiottito dalla terra e, altro strano fenomeno, alcune mucche producono latte colorato: cosa sta mai accadendo? Questa e altre 15 storie fantastiche.

I LIBRI DEI VINCITORI DEL PREMIO CEPPO PER L’INFAZIA E L’ADOLESCENZA
E I CLASSICI DA LORO CONSIGLIATI

II. 51° Ceppo
ENNIO CAVALLI

Motivazione: per le qualità di comunicazione adatte ai bambini, sia come esperienza estetico-emotiva diretta, che come esperienza ludico-linguistica, e perciò utile, nel miglior senso, alla situazione educativa in generale. Oltre al valore dei testi, c’è poi in Cavalli un’intenzionalità non solo letteraria verso questa comunicazione: a parte le pubblicazioni narrative in cui presenta garbatamente a lettori giovani l’esperienza e il senso del poetico… Cavalli incontra gruppi di bambini, coinvolgendoli in brevi laboratori, nei quali, fuori da modelli facilisti o sentimentali, ma anche da aure patinate e paludate, suscita interesse verso la verbalità creativa, e la continua “pratica della sorpresa” che essa comporta. La scelta di Cavalli riguarda dunque una scrittura poetica di livello compiuto, intenso e ricco, immune non solo – esigenza basilare – da qualsiasi elemento bamboleggiante o melenso, presente nei livelli bassi di proposta poetica ai bambini, ma anche da manierismi sottili, dalle soffuse accuratezze imbonitorie, presenti anche nei testi meno banali del repertorio editoriale.

10. Se nascevo gabbiano… era peggio : (mezzo mondo visto da un bambino), Milano, Feltrinelli, 2001.
Da un battibecco tra madre e padre per decidere la destinazione delle prossime vacanze partono osservazioni, ricordi, disquisizioni di un adolescente riguardo ai suoi viaggi in giro per l’Italia e l’Europa.

11. I gemelli giornalisti a Hollywood, Casale Monferrato, Piemme, 2007.
I viaggi del ragazzino protagonista al seguito del padre giornalista, un inviato radiofonico che a New York intervista Günter Blobel, genetista Premio Nobel, e a Sanremo commenta il Festival della canzone italiana.

12. I gemelli giornalisti, Casale Monferrato, Piemme, 2002.
Il ragazzino che racconta ha un rapporto duplice e diretto con il giornalismo: il padre infatti è un inviato del giornale e lo zio, suo gemello, parla in tv. Una bella opportunità per scoprire i segreti della comunicazione!

III. 52° Ceppo
DONATELLA ZILIOTTO

Motivazione: per quello che ha scritto e per come l’ha scritto. Per quello che ha letto e fatto leggere. Per come ha tradotto e per le collane che ha progettato e diretto. Per i libri, le storie, i raccontiche ci ha dato: quelli scritti da lei e quelli arrivati in Italia e nella lingua italiana grazie a lei, ai suoi autostop e ai giri in bicicletta che, dai venticinque anni in poi, ha fatto verso il Nord dell’Europa, ritornando con titoli e personaggi bizzarri. … Una lingua, una scrittura madre e figlia allo stesso tempo di un’immaginazione che, con gesto preciso e leggero, fa scivolare, o coglie con sguardo allenato e controcorrente, imprevedibili, fortunosi granelli di sabbia in quello che vorrebbe imporsi come l’oleato meccanismo della realtà e della sua rappresentazione.

13. Mister Master, Milano, Salani, 2009.
Mister Master, omino di ferro che animatosi è uscito dall’insegna dell’osteria norvegese di cui era parte, inizia un viaggio insieme all’anatra Ursula, anche lei ex componente dell’insegna, alla scoperta del sud europeo.

14 Il bambino di plastica, Milano, Nord-Sud, 2009.
Una donna compra un bambino in plastica di 8 anni, età che a detta delle amiche è quella in cui finalmente i bambini smettono di sporcare: questo e altri 10 racconti fantastici.

15. Un chilo di piume un chilo di piombo, Milano, Fabbri, 2005.
Nella Trieste della seconda guerra mondiale una ragazzina si guarda intorno, osserva quanto accade e trascrive nel suo diario le abitudini che cambiano, la famiglia, la scuola, le amiche, il passaggio all’adolescenza.

Libri consigliati da Donatella Ziliotto

16. Michael Ende, Momo, Torino, SEI, 1992.
Momo è una bambina piccola e magrolina, che non conosce le proprie origini, sostiene di avere più di 100 anni e vive alla periferia di una grande città. Sarà lei a sconfiggere un gruppo di misteriosi individui, intenzionati a rubare il tempo agli uomini…

17. Anne Fine, Bambini di farina, Firenze, Salani, 1995.
In Inghilterra una classe di studenti irrecuperabili si sottopone a un esperimento: accudire un sacco di farina come se fosse un neonato. Per Simon, uno dei peggiori, inizia così un profondo ripensamento dei rapporti con i suoi genitori separati.

18. Giusi Quarenghi, Un corpo di donna, Milano, Mondadori, 1997.
Il tormentato rapporto di Melania Gaspara con il cibo e la madre nel racconto in terza persona dei suoi drammatici 13 anni e poi, in prima, dei suoi 17, con il trasferimento all’estero e una possibilità di riconciliazione.

IV. 53° CEPPO
PIETRO FORMENTINI

Motivazione: perché ha fatto della poesia sua lingua madre e allo stesso tempo straniera, la lingua che più intimamente conosce e la lingua impossibile da conoscere totalmente; antica e nuova; familiare e sorprendentemente altra; lingua dalla quale e verso la quale procede. Lingua del prima e dell’altrove, lingua del qui, territori dove si muove senza fretta, il cammino è la meta, ben attento a non perdere l’occasione di perdersi, per incontrarla meglio, direbbe il lupo, e per meglio farla incontrare. Soprattutto all’ultima tribù della parola pura, i bambini, ancora in grado e nelle condizioni concrete di pensare daccapo la lingua, inventarla, riconoscerla, farsene riconoscere.

19. Storia della casa che voleva cambiare casa, Bazzano, Artebambini, 2007.
Casa Camilla, che abita in una periferia urbana, decide un giorno di cercare un luogo migliore dove stabilirsi, ma scopre ben presto che non è un’impresa facile…

20. Poesiafumetto oplà!, Roma, Nuove Edizioni Romane, c2007.
Una nuvola che è un fumetto, una valigia invisibile, un ombrello forato, tartarughe superlente, berretti volanti e tante altre figure in una raccolta di poesie, con numerosi giochi di parole e onomatopee.

21. Fantarobots, Roma, Anicia, 2015.
Storie, rime e personaggi fantastici si incontrano in un libro pieno di ritmo, energia poetica e immaginazione, illustrato da Antonio Ferrara.

V. 54° Ceppo
ROBERTO DENTI

Motivazione: per almeno tre buone ragioni: perché è autore di racconti, in particolare per bambini e ragazzi; perché pratica con passione l’arte del raccontare, in particolare a bambini e ragazzi; perché è egli stesso racconto, tanti racconti. Fin da quando era bambino, come risulta dalla lettura dei suoi ricordi d’infanzia, Il ragazzo è impegnato a crescere (Topipittori, 2009). Riproponga le fiabe della tradizione o faccia racconti della guerra, Roberto Denti, il ragazzo impegnato a crescere, va a cercare i bambini là dove i bambini sono e, con loro, ricomincia quell’avventura di tutta la vita che si può chiamare: liberazione. Perché Roberto Denti riesce a farsi leggere quando scrive e a farsi ascoltare quando parla, come tutti i grandi narratori. Quelli che raccontano facendo ponte tra quello che è stato e quello che può essere, tra memoria e oggi; quelli che hanno scelto di essere testimoni con lo sguardo rivolto al futuro, e con nel cuore il passato ne fanno seme per alimentare il sogno e la possibilità di tempi nuovi.

22. Il ragazzo è impegnato a crescere, Milano, Topipittori, 2009.
L’autore, scrittore e libraio per ragazzi nato a Cremona nel 1924, racconta la propria infanzia e adolescenza: rapporti familiari, scuola e inquietudini giovanili, ma anche usi e costumi e situazione socio-politica dell’epoca.

23. La mia Resistenza, Milano, Rizzoli, 2010.
Roberto, ovvero l’autore a 19 anni durante la seconda guerra mondiale, partecipa alle azioni dei partigiani e sperimenta la drammatica avventura di compiere attentati, rischiare la vita, finire in carcere.

24. Fra noi due il silenzio, Milano, Salani, 2011.
Sergio, milanese, 17 anni, studente di classico, con una madre protettiva e un padre incattivito dai pregiudizi, vive un amore intenso e tragico con la zingara sinti Elisa, che lavora insieme al fratello in un luna park.

Libri consigliati da Roberto Denti

25. Uri Orlev, L’isola in via degli uccelli, Milano, Salani, c1998.
Nascosto in un edificio di un ghetto polacco durante la persecuzione nazista Alex, undicenne ebreo, mentre attende il padre che è stato prelevato dalle SS impara a sopravvivere e osserva da uno spioncino ciò che gli accade intorno. Introduzione autobiografica, pianta del ghetto, biografia dell’autore.

26. Luigi Garlando, Per questo mi chiamo Giovanni, prefazione di Maria Falcone, Milano, Fabbri, 2004.
Raccontati da un padre a un figlio di 10 anni di nome Giovanni i momenti chiave della vita di Giovanni Falcone, il magistrato palermitano impegnato contro le cosche mafiose, fino al tragico epilogo.

27. Margaret Mahy, La figlia della luna, Milano, Mondadori, 1999.
Laura, 14 anni, una madre divorziata e un fratellino da accudire che si ammala misteriosamente, scopre di essere la sola a poterlo salvare, se accetta, però, di diventare una strega, una figlia della luna.

VI. 55° Ceppo
15 SCRITTORI PER RAGAZZI

PER FESTEGGIARE I 150 ANNI DELL’UNITÀ D’ITALIA

Nel 2011, per festeggiare il 55° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia nell’ambito del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’Accademia Pistoiese del Ceppo ha istituito un nuovo concorso: il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi per ricordare “Valeriano Cecconi” (1925-2007), storico segretario della Giuria del Premio, cronista e giornalista insigne del quotidiano “La Nazione” di Pistoia. Data la particolare occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, furono selezionati 15 libri di autori italiani che hanno posto al centro della scrittura l’Italia in qualsiasi aspetto:

28. C. Collodi, Le avventure di Pinocchio : storia di un burattino, Giunti, 2002
Costruito dal falegname Geppetto e protetto dalla Fata Turchina il burattino di legno Pinocchio li fa disperare a lungo entrambi, tra bugie, marachelle e promesse non mantenute, prima di trasformarsi finalmente in bambino.

29. Italo Calvino, Il barone rampante, Mondadori, 2010.
Ambientate nella seconda metà del Settecento, e narrate da suo fratello, le avventure di Cosimo, che per una decisione di gioventù, presa a causa di un contrasto con l’autorità paterna, trascorre tutta la vita sugli alberi.

30 Collodi Nipote, Sussi e Biribissi : storia di un viaggio verso il centro della Terra, Salani, 2009.
Desiderosi d’imitare le gesta lette in Viaggio al centro della Terra di Verne due tredicenni fiorentini, l’obeso Sussi e il magrissimo Biribissi, s’inoltrano nelle fognature urbane, andando incontro a un bel po’ di guai!

31. Edmondo De Amicis, Cuore, Mondadori, 2007.
Un anno di terza elementare, fra il 1881 e l’82, narrato in forma di diario da un undicenne torinese della media borghesia: i compagni di classe, i racconti mensili, i piccoli eventi quotidiani, l’atmosfera patriottica.

32. Lia Levi, La ragazza della foto, Piemme, 2012
Il sessantennale della Liberazione offre a Federica, 13 anni, romana, l’occasione di farsi confidare dalla nonna i suoi ricordi di giovanissima partigiana e di scoprire insieme a lei un segreto rimasto troppo a lungo sepolto.

33. Luisa Mattia, I jeans di Garibaldi, ovvero Come Celestina vinse la sua battaglia, Milano, Carthusia, c2006.
1860: Giuseppe, dodicenne piemontese al seguito del padre medico nella spedizione dei Mille in Sicilia, conosce Celestina, una coetanea orfana di madre decisa a recuperare la mula che le è stata requisita dai garibaldini.

34. Bianca Pitzorno, Ascolta il mio cuore, Milano, Mondadori, 1991.
Cronaca di un anno di scuola negli anni ’50 e della strenua battaglia quotidiana, tra lacrime e risate, di tre bambine, grandi amiche, contro l’ingiusta maestra, servile con le più ricche e spietata con le più povere.

35. Roberto Piumini, Lo stralisco, Trieste, Einaudi Ragazzi, 2010.
Nell’antica Turchia un ricco signore chiama un pittore a dipingere i suoi bei paesaggi sulle pareti della casa affinché il figlio, costretto a letto da una grave malattia, possa vedere cose mai viste.

36. Giusi Quarenghi, Io sono tu sei; Firenze, Giunti, 2007.
Grazie a un progetto lanciato dalla biblioteca locale Beatrice e Aziza, italiana e marocchina, cominciano a scrivere ciascuna la vita dell’altra e imparano così a conoscersi.

37. Mario Rigoni Stern, Il sergente nella neve, Trieste, Einaudi Ragazzi, 2001.
La campagna di Russia e la ritirata dei soldati italiani, nell’inverno tra il 1942 e il 1943, nel racconto autobiografico dell’autore: la vita nelle trincee, le battaglie, le marce, il freddo, la morte dei compagni.

38. Gianni Rodari, Le avventure di Cipollino, Trieste, Einaudi Ragazzi, 2010.
Cipollino va in giro per il mondo e conosce così molti personaggi, sia di buon cuore, come il sor Zucchina, Pero Pera e Mastro Uvetta, sia prepotenti e arraffoni, come il cavalier Pomodoro.

39. Lucia Tumiati, Il mio amico invisibile, Firenze, Giunti, 2007.
Povero Gianni: i suoi hanno deciso di traslocare e a lui non va proprio giù! Ma durante il viaggio in auto si consola parlando con l’amico invisibile, che lo incita, comprende le sue emozioni e rievoca con lui numerosi ricordi.

40. Vamba, Il giornalino di Gian Burrasca, Milano, Rizzoli, 2009.
Giannino Stoppani, detto Gian Burrasca, ha un’abilità incredibile nel combinare guai e marachelle, che annota poi scrupolosamente sul suo amato diario.

41. Donatella Ziliotto, Un chilo di piume un chilo di piombo, Milano, Fabbri, 2005.
Nella Trieste della seconda guerra mondiale una ragazzina si guarda intorno, osserva quanto accade e trascrive nel suo diario le abitudini che cambiano, la famiglia, la scuola, le amiche, il passaggio all’adolescenza.

42. Gianna Manzini, Ritratto in piedi, Ortica editrice, 2011.
Il ritratto, appassionato quanto combattuto e sofferto, che la scrittrice fa del padre, Giuseppe Manzini, anarchico.

VII. 55° Ceppo
ERMINIA DELL’ORO

Motivazione: per una narratrice di infanzie per l’infanzia ma non solo, e non di un mondo soltanto: «La vita è un ponte stretto e le storie aiutano ad attraversarlo senza troppa paura», recita la sapienza rabbinica familiare a Erminia dell’Oro. Delle sue storie ha fatto ponti tra culture, paesaggi, popoli, sentimenti del vivere, esistenze meticce: tra l’Eritrea e l’Italia (le sue due patrie), raccontando anche il nostrano e poco indagato colonialismo fascista. In un italiano piano, traslucido, evocativo, ha tessuto e lanciato storie-ponte per mettere in comunicazione deserti e pianure, strade che vanno, s’interrompono e vanno di nuovo, mari che sanno di stare tra due sponde, vite perseguitate e in fuga, mai ferme e mai arrivate, esistenze a più voci e a più fili, alcuni che si spezzano altri che si ricongiungono; poi volti, legami, filialità e fratellanze, uniche e plurali allo stesso tempo, solitudini e comunità, traumi, catastrofi ed esili; ma anche arie, sogni, pensieri che nessun confine può fermare.

43. Dall’altra parte del mare, Casale Monferrato, Piemme, 2005.

L’avventuroso viaggio della giovanissima Elena e di sua madre in fuga dal loro paese, l’Eritrea in guerra, insieme ad altri uomini e donne che sfidano il mare nella speranza di una vita migliore.

44. La pianta magica, Casale Monferrato, Piemme, 2006.
Nella primavera 1994, in occasione della nascita dello stato libero di Eritrea, una pianta magica attirapioggia di nome Winta viene colta e portata in Italia da una turista; un uccellino parte allora alla sua ricerca…

45. Le pagine segrete di Arianna, San Dorligo della Valle, EL, 2006
Arianna è una ragazzina di undici anni che vive, con l’inseparabile amica Emma, le ore di scuola e di svago insieme ad amici vivaci e simpatici. Buck, l’imprevedibile cane di Arianna, straordinariamente intuitivo e affettuoso, partecipa alla vita del gruppo. Ed è Buck a far venire un sospetto ad Arianna. Chi è veramente la signora Rebecca, la nuova stravagante inquilina del quarto piano?

Libri consigliati da Erminia Dell’Oro

46. Francesco D’Adamo, Storia di Iqbal, San Dorligo della Valle, Einaudi Ragazzi, 2008.
Storia del dodicenne pakistano Iqbal, che trovò il coraggio di ribellarsi a coloro che lo sfruttavano liberando così alcuni suoi coetanei e andando però incontro all’ira degli sfruttatori, che lo fecero ammazzare.

47. Michael Ende, La storia infinita, Milano, TEA, 2010.
La storia di Bastian, undicenne orfano di madre che trova un magico libro su Fantàsia, s’intreccia con la fantastica vicenda che vi si narra. Alcune parti di testo in corsivo, notizie sull’autore e capilettera ornati che si succedono da A a Z, lettere che sono via via l’iniziale di uno dei 26 capitoli.

48. Jack London, Il richiamo della foresta, nella traduzione di Giorgio Van Straten, Firenze, Giunti, 2004.
Le avventure del cane Buck che, accolto prima da una famiglia tranquilla e vittima poi delle violenze dei cercatori d’oro che lo hanno rapito, sceglie infine la vita selvaggia al fianco dei lupi della foresta.

VIII. 56° Ceppo
LUCIA TUMIATI

Motivazione: per l’indiscussa qualità e l’alto valore testimoniale della sua scrittura e della sua vita. Perché Lucia è stata e continua a essere testimone: delle libertà da difendere e da conquistare, del diritto di ognuno, a maggior ragione se bambino, a vivere una vita degna. Le storie di Lucia assomigliano a lei, alla ragazza che ha voluto essere libera di scegliere, di giudicare, di non accettare: da Terra d’oggi (1958, segnalato al premio Viareggio opera prima) fino alla ristampa dei Racconti della Resistenza Europea (2009), passando per le tante, tante storie pubblicate con Giunti Editore. Una scrittura pacata, tersa, rigorosa, calda, rispettosa, comprensibile, pur nulla concedendo ai luoghi comuni. Una scrittura resistente, che fa argine e apre vie, che si oppone a ogni conformismo e sollecita la presa di coscienza, la consapevolezza critica.

49. Saltafrontiera, Firenze, Giunti, 2011
Saltare le frontiere vuol dire vivere meglio, coi popoli vicini e quelli lontani. Vuol dire saltare sui pregiudizi, sulle divisioni e sentirsi amico dei cinesi come dei messicani, dei neri, dei verdi, dei rossi, dei blu…. Saltafrontiera ha vinto il prestigioso Premio Nazionale Laura Orvieto.

50. Vorrei volare sulla neve, Milano, Giunti, 2008.
Nel racconto dello struggente desiderio della nonna mai conosciuta il bambino protagonista nasconde forse il malessere per un dubbio sulle proprie origini.

51. Una stella nel buio, Milano, Topipittori, 2012.
Nell’antica Palestina un bambino cerca d’intrecciare amicizia con un coetaneo, pastore come lui, che lo attira perché è diverso, triste ed enigmatico, nonché afflitto dalla sensazione di non essere amato dal proprio padre…

Libri consigliati da Lucia Tumiati

52. Marcello Argilli, Marta quasi donna ; presentazione di Clara Sereni, Ellera Umbra : Era Nuova, 1998.
In una Roma clima anni ’70 passioni e inquietudini di Marta, che tenta fra i 13 e i 14 anni di trovare la propria strada.

53. Marcello Argilli Ciao, Andrea, Milano, Salani, 2008.
Nel racconto di un giornalista l’incontro con un ragazzo, Andrea, che entra ed esce dalla sua vita e dalla sua casa, portandolo a riflettere e a interrogarsi su se stesso e sugli altri.
Senza illustrazioni, con notizie sull’autore e breve prefazione sul risvolto di copertina.

54. Lia Levi, Una bambina e basta , Milano, Mondadori, 1999.
L’autrice, ebrea, racconta il proprio passaggio da infanzia ad adolescenza vissuto sotto le persecuzioni razziali fasciste che colpirono lei e la sua famiglia, fino agli impeti rinnovativi dell’immediato dopoguerra.

IX. 57° Ceppo
GUIDO SGARDOLI
Ceppo Ragazzi Lecture “Scrittura e pregiudizio”, in LiBeR n. 98 aprile-giugno 2013.
Amicizia • Viaggio• Sfida • Paternità • Famiglia • Mistero

Motivazione: per il coraggioso viaggio che, insieme ai suoi libri, ha intrapreso per promuovere alcuni valori fondamentali, senza aver l’obbligo di piacere per forza andando incontro alle aspettative dei giovani lettori. Lo scrittore ha quindi alzato il tiro, dando modo ai ragazzi di sviluppare il proprio senso critico, li ha forse in alcuni casi spiazzati, facendo loro conoscere personaggi affascinanti, spesso complessi, che si muovono tra pregiudizi e difficoltà, in una sfida continua che coinvolge le loro emozioni, ma anche la loro capacità di seguire il ritmo della trama, di appassionarsi al linguaggio, alla forza delle parole.

55. Eligio S. : i giorni della ruota, Firenze, Giunti, 2008.
Narrata come ricordo e ambientata a fine Ottocento la storia dell’orfana Rosapineta, undicenne difficile che nel veneziano Spedale della Pietà si affeziona a un neonato disabile affidato alla ruota da una madre disperata.

56. The frozen boy, Milano, San Paolo, 2013.
Lo scienziato Robert Warren scopre in Groenlandia, in un blocco di ghiaccio alla deriva, il corpo ibernato di un bambino ed enorme è il suo stupore nel constatare che il fanciullo è vivo e parla un idioma sconosciuto!

57. 0.2 Typos : cartabianca : romanzo, Roma : Fanucci, 2012. Ill. di cop. di Graficaeffe
Maximum City, futuro prossimo: i membri della squadra Typos, studenti di giornalismo dotati di superpoteri, combattono contro le attività malefiche della K-Lab, una multinazionale che manipola l’informazione e non solo.

58. A.S.S.A.S.S.I.N.A.T.I.O.N. Milano : Rizzoli, 2012.
Il quindicenne David fugge con l’amico Calum dall’orfanotrofio per raggiungere le cascate svizzere dov’è sparito Sherlock Holmes, che lui ritiene suo padre: un viaggio disseminato da incontri con celebri personaggi letterari.

Libri consigliati da Guido Sgardoli

59.Tre uomini in barca / Jerome K. Jerome ; illustrazioni di Maria Sole Macchia – Milano : Rizzoli, 2008.
Nell’Inghilterra dell’Ottocento le esilaranti disavventure di tre scapoli che in barca, e in compagnia di un cane, intraprendono una disagiata traversata del Tamigi per rompere la monotonia della loro vita quotidiana. Tavole a colori, notizie sull’autore e un nastro come segnalibro.

60. Il buio oltre la siepe / Harper Lee ; traduzione di Amalia D’Agostino Schanzer – Milano : Feltrinelli, 2011.
Jean Louise, detta Scout, racconta con candore le drammatiche fasi della vicenda che nell’Alabama razzista del ’35 vede suo padre avvocato ignorare i pregiudizi e prendere le difese di un nero accusato di violenza carnale. Testo in prima persona, senza illustrazioni, con notizie sull’autrice sul risvolto di copertina.

61. Zanna Bianca / Jack London ; nella traduzione di Anna Banti – Firenze : Giunti, 2003.
Ambientata in Nordamerica, nell’Ottocento, la storia di un lupo che dopo molte avventure sceglie infine di vivere tra gli umani. Edizione integrale, con disegni in bianco e nero, nota finale sull’opera, notizie sulla traduttrice e informazioni sulla collana nei risvolti di sovraccoperta.

X. 58° Ceppo
ROBERTO MUSSAPI
Ceppo Ragazzi Lecture “L’avventura della poesia”, in LiBeR n. 103 luglio-settembre 2014.
Viaggio  • Natura  • Mare  • Voci  • Amore  • Volo

Motivazione: per essersi preso cura dei giovani lettori accompagnandoli con i suoi libri “in una nuova esplorazione del mondo, una nuova avventura, un viaggio”, come scrive nella Ceppo Ragazzi Lecture, composta appositamente per questa occasione. A partire dai propri ricordi personali di bambino-lettore, catturato dall’incanto delle storie di mare e di avventura, Mussapi racconta, attraverso il suo costante rapporto con i libri, come è arrivato alla decisione matura di divenire poeta e scrittore, e di dedicarsi a raccontare, in versi e in prosa, le visioni sottese alla realtà che ci circonda, perché “liberandoci dai condizionamenti sociali e culturali, noi possiamo scoprire un essere che avevamo perduto”.

62. Lo stregone del fuoco e della neve, Milano, Salani, c2001.
Le grandi nevicate, l’odore dei cibi, il fuoco nel caminetto accudito dal papà: situazioni e personaggi familiari nel ricordo d’infanzia di una vigilia di Natale.

63. L’incoronazione degli uccelli nel giardino, Milano, Salani, 2010.
Ogni secolo gli uccelli si ritrovano per eleggere un nuovo re e quest’anno il luogo prescelto per l’incoronazione è il giardino dell’autore a Milano.

64. Il capitano del mio mare, Milano, Salani, 2012.
Un bambino, le vacanze estive, il mare. Ricordi di straordinaria leggerezza, rapidi come le onde, lunghi come la strada percorsa sotto il sole. Un papà-capitano che insegna a nuotare, ad amare la spiaggia e i suoi giochi, mentre brillano i colori delle estati d’oro degli anni Sessanta italiani, e intanto, nel viaggio verso la vacanza, il mare, si disegna una storia ‘on the road’, un poema d’iniziazione alla vita e all’avventura.

Libri consigliati da Roberto Mussapi

65. Charles Dickens, Canto di Natale, Firenze, Giunti, 2012.
Il vecchio Scrooge vive una vigilia di Natale popolata da visioni, che lo trasforma da avaro ed egoista in uomo buono e generoso.

66. Odissea : le avventure di Ulisse, Milano : Dami, 2005.
Adattamento testi di Stelio Martelli ; ill. di Libico Maraja
Le lunghe peripezie via mare di Ulisse, di ritorno dalla guerra di Troia, fino al suo rientro in Itaca. Adattamento in prosa e riduzione dell’opera, con illustrazioni a colori, una carta geografica e premessa.

67. Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro, nella traduzione di Libero Bigiaretti, Firenze, Giunti, 2011.
Tra velieri e pirati, taverne e barilotti di rum l’avventurosa ricerca di un tesoro nascosto su un’isola dei Mari del Sud.

XI. 59° Ceppo
HELGA SCHNEIDER
 Ceppo Ragazzi Lecture “Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso”, in LiBeR n. 106, aprile-giugno 2015.
Natura • Guerra • Discriminazione • Fuga • Madre • Abuso

Motivazione: perché ha raccolto una sfida fondamentale per le giovani generazioni: “scrivere di guerra per costruire una cultura della pace che ancora non c’è”. E aggiunge: “i miei libri per ragazzi sono nati con l’impegno di avvicinare i giovani alla Storia del passato e farli riflettere su quello che è stato”. Così parla nella Ceppo Ragazzi Lecture, elaborata per l’occasione: “Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso”. Per questo il Ceppo intende quest’anno premiare il valore della testimonianza affiancato a quello letterario nell’opera di una scrittrice che ha saputo narrare non solo l’orrore del Terzo Reich e “di una dittatura che si è resa responsabile di una guerra disumana e sanguinosa”, ma anche il rifiuto della violenza su bambini e adolescenti.

68. Rosel e la strana famiglia del signor Kreutzberg, Milano, Salani, 2010.
Nella Germania del ’39, in pieno regime nazista, la dodicenne Rosel subisce i raggiri e le morbose attenzioni del signor Kreutzberg, che grazie ai suoi appoggi politici riesce a diventare suo padre affidatario.

69. Heike riprende a respirare, Milano, Salani, 2008.
Alla fine della guerra la berlinese Heike, 10 anni, la cui mamma si è suicidata in seguito a uno stupro subito da parte di soldati russi, spera di ricominciare a vivere serena con il padre reduce, ma non è così facile…

70. Stelle di cannella, Milano, Salani, c2002.
Germania, 1932: l’ascesa dei nazisti al potere stravolge i rapporti sereni di una comunità nel tranquillo quartiere di una cittadina.

Libri consigliati da Helga Schneider

71. Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver, Firenze, Giunti Junior, collana Gemini, 1998.
Fra il 1699 e il 1706 gli straordinari viaggi del marinaio-chirurgo inglese Gulliver che, in seguito prima a un naufragio poi a una tempesta, s’imbatte in due popoli fantastici: i minuscoli lillipuziani e i giganti di Brobdingnag.

72. Mark Twain, Le avventure di Tom Sawyer, Firenze, Giunti Junior, collana Gemini, 2007.
Sullo sfondo del Mississippi, le avventure di Huck Finn che, ribelle a tutte le regole del vivere civile, fugge in cerca di emozioni con Tom e Jim, suoi inseparabili amici.

73. Charles Dickens, Le avventure di Oliver Twist; illustrazioni di Roberto Tomei – Milano : Mondadori, 2014.
Tra i vicoli malfamati della Londra dell’Ottocento la dura infanzia di Oliver, un orfano che subisce patimenti di ogni tipo prima d’incontrare chi lo aiuterà a scoprire la sua identità e a vivere una vita serena.

XII. 60° Ceppo
SILVANA DE MARI
Ceppo Ragazzi Lecture “La letteratura fantastica, primo patrimonio dell’umanità”, in LiBeR n. 110, aprile-giugno 2016.
Decalogo sul fantasy: Paura • Luogo fantastico • Battaglia • Amore • Sacrificio • Morte • Animale magico • Solidarietà • Libertà • Profezia

Motivazione: per l’impegno contro discriminazioni e violenze, che emerge da opere narrative di straordinaria efficacia espressiva, nelle quali il trionfo del bene sul male si rivela come un grido di umanità che porta il fantasy oltre la distinzione fra scrittura per ragazzi e scrittura per adulti e diventa la chiave di lettura più stimolante a comprendere la nostra contemporaneità. I temi cari alla scrittrice sono complessi e scomodi. Elfi, nani, orchi, draghi e umani diventano uno strumento, magico ed efficace, per parlare di ingiustizie, persecuzioni, discriminazioni, ribellioni in forma di favola, e per sottolineare l’importanza di valori come la lealtà, il coraggio e la cavalleria nella lotta costante tra bene e male. Il premio le viene assegnato in particolare per il suo ultimo libro Hania. Il cavaliere di luce, con il prequel Hania. Il regno delle Tigri bianche (Giunti, 2015), che inaugura una saga fantasy capace di affrontare temi molteplici e complessi.

74. L’ultimo elfo, Milano, Salani, 2008.
In una landa desolata afflitta da una pioggia torrenziale l’ultimo piccolo elfo, salvato da due umani, incrocia il proprio destino con l’ultimo della stirpe dei draghi per salvare, secondo un’antica profezia, il mondo.

75. Il gatto dagli occhi d’oro, Milano, Fanucci, 2009.
Leila, 11 anni, figlia unica di una donna povera e abbandonata dal compagno, fa nuove amicizie, accoglie in casa una cagnolina, è in contatto con un gatto magico e sta vicina a un’amica etiope che ha appena subito l’infibulazione.

76. Hania. Il cavaliere della luce, Firenze, Giunti, 2015.
Primo romanzo di Hania, la trilogia di libri fantasy per ragazzi che racconta le avventure di Haxen, la principessa del regno delle Sette Cime, e di sua figlia Hania. L’Oscuro Signore decide di dannare l’umanità e sceglie Haxen per dare alla luce la sua creatura. Per far sopravvivere la figlia Hania, Haxen è costretta a fuggire lontano, nel deserto. La sua bambina, infatti, è una creatura straordinariamente intelligente e con capacità fuori dal comune, ma pur sempre una figlia del demonio. Per questo motivo le due sono braccate da inseguitori che vogliono la morte della figlia dell’Oscuro Signore.

Libri consigliati da Silvana de Mari

77. John Ronald Reuel Tolkien, Il signore degli anelli, Bompiani, 2014.
Avventure e battaglie in un mondo immaginario ma ricostruito con cura meticolosa, assolutamente verosimile, perché dietro i suoi simboli si nasconde una realtà che dura oltre e malgrado la storia: la lotta, senza tregua, fra il bene e il male.

78. Clive Staple Lewis, Cronache di Narnia, Mondadori, 2014.
Le avventure di quattro fratelli inglesi, Peter, Susan, Edmund e Lucy, nel fantastico paese di Narnia, dove, incoronati sovrani, vivono una vita parallela tra esseri fatati, animali parlanti ed epiche battaglie.

79. James Matthew Barrie, Peter Pan nell’isola che non c’è, Giunti, 2004.
Da quando hanno conosciuto Peter Pan, l’eterno bambino, Wendy e i suoi fratellini vivono fantastiche avventure e incontrano strabilianti personaggi, tra scorribande nel cielo, pirati e pellirosse, sirene e coccodrilli.

XIII. 60° Ceppo
DALL’ABUSO AL VOLO. 
ALFABETO DELLA FANTASIA
25 PAROLE CHIAVE
 DALLE CEPPO RAGAZZI LECTURES
CON I LIBRI SCELTI DA ILARIA TAGLIAFERRI  

Abuso
80. Corradini, Matteo, La repubblica delle farfalle, Milano, Rizzoli, 2012. Il dramma della Shoah vissuto da cinque adolescenti ebrei deportati dai nazisti nel lager di Terezin: la vita nel ghetto, la violenze subite, la nascita del giornale clandestino Vedem. Senza illustrazioni, con notizie sull’autore sul risvolto di copertina.

Amicizia
81. L’incredibile caso dell’uovo e del Raffaello perduto / Laura Marx Fitzgerald, Milano : Fabbri, 2015. Theodora, 13 anni, che vive a New York con la madre, completamente dipendente da lei, dopo la morte del nonno s’immerge con una nuova amica nell’identificazione di un misterioso dipinto, fra biblioteche, gallerie e archivi.

Amore
82. Sally Gardner, La figlia del mercante di seta, Milano : Salani, 2008. Ormai adulta la londinese Coriander racconta la propria vita dalla nascita nel 1643 al 1660, quando si conclude finalmente l’epoca puritana di Cromwell e lei ha l’opportunità di risolvere la sua doppia natura di fata e umana.
83. Di Vita, Nino, La casa sull’altura, ill. di Simone Massi, Roma, Orecchio acerbo, 2011. Una casa disabitata su un poggio, nella campagna del sud italiano, diventa teatro di una silenziosa amicizia tra gli animali che l’hanno scelta per dimora e un ragazzo fuggitivo che per qualche tempo vi si rifugia. Libro di ampio formato, con testo in versi in grandi caratteri, frasi evidenziate, grandi tavole in bianco e nero, testo completo in siciliano senza illustrazioni sulle ultime pagine.

Animale magico
84. Diane Wynne Jones, La congiura di Merlino, Milano, Salani, 2004. Il Merlino del regno di Blest, ovvero il mago più importante, è morto a causa di una congiura che nessuno vuole vedere, a parte la damigella Roddy, il suo amico Grundo e Nick, maldestro ex principe..

Battaglia
85. Neil Gaiman, Il ragazzo dei mondi infiniti, illustrazioni di Michael Reaves, Milano, Mondadori, 2011. Joseph detto Joey, sedicenne statunitense, scopre con sconcerto la propria identità di Camminatore capace di spostarsi tra i mondi dell’Intermondo, ma anche che proprio per questa sua abilità qualcuno lo sta braccando…

Discriminazione
86. Silei Fabrizio; A. C. Quarello, Maurizio, Fuorigioco, Roma, Orecchio acerbo, 2014, [40] p. L’idolo calcistico del bambino Marcus, il fuoriclasse Matthias Sindelar, è in grave pericolo perché con l’avvento del nazismo la sua bravura è diventata una dote scomoda…

Famiglia
87. Il mondo fino a 7 / Holly Goldberg Sloan ; traduzione di Loredana Baldinucci – Milano : Mondadori, 2015. Willow, dodicenne californiana intelligentissima che ha la passione per il giardinaggio, il numero 7 e la diagnosi di patologie, quando i genitori adottivi muoiono in un incidente trova un nuovo, impensabile equilibrio.

Fuga
88. Norac Carl; Battut Eric, Libero come l’aria, Firenze, Clichy, 2014. Un cavallo caratterizzato da un simbolico manto blu insegue la propria libertà ribellandosi come può all’addomesticamento e allo sfruttamento da parte degli umani.

Guerra
89. Bernardi Lorenza, Come il vento tra i capelli, Milano, Piemme, 2013. L’amore tra gli adolescenti Mathieu e Alix, conosciutisi poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, supera gli anni di lontananza e la separazione, per farli infine ritrovare nella maniera più inaspettata.

Libertà
90. Ursula K. Le Guin, Le tombe di Atuan, Milano, Mondadori, 2003. Nel fantastico mondo di Earthsea la quindicenne Artha, prima sacerdotessa, il cui vero nome è Tenar, deve compiere una difficile scelta quando prende coscienza del proprio destino grazie all’incontro con il prigioniero Ged. Senza illustrazioni, con cartina dei luoghi e notizie sull’autrice nei risvolti di sovraccoperta.

Luogo fantastico
91. J. R. R. Tolkien, Lo hobbit, illustrazioni di Jemima Catlin, Milano, Bompiani 2013. Insieme a 13 nani e al mago Gandalf lo hobbit Bilbo Baggins affronta prodigi ed esseri mostruosi di ogni sorta per riconquistare il tesoro custodito dal drago Smaug.

Madre
92. Reynès, Mathieu; Vernay, Valèrye, La memoria dell’acqua, Latina, Tunué, 2013. Marion trasloca con la madre nella casa della nonna sul bordo di una scogliera dal fascino inquietante, anche per le leggende che se ne narrano, legate alla sua famiglia, al mare e a un misterioso guardiano del faro. Illustrazioni a colori.

Mare
93. Lee, Suzy, L’onda, Mantova, Corraini, 2008. Osservata da alcuni uccelli curiosi una bambina interagisce con il mare, divertendosi a giocare con le onde. Senza testo, con illustrazioni bicolori su doppia pagina su pagine sviluppate in larghezza.

Mistero
94. Doll bones / Holly Black; Milano : Mondadori, 2014. In sovraccoperta: Una storia di amicizia in bilico tra tenerezza e paura, tra Stephen King e Neil Gaiman. I dodicenni Zach, Poppy e Alice si mettono in viaggio per riportare a casa la Regina, bambola spettrale che contiene le ossa di una bambina morta tanti anni prima in circostanze misteriose.

Morte
95. Maurizio Temporin, Iris: i sogni dei morti, Firenze, Giunti, 2011. Dopo aver scoperto di essere una vampira di fiori l’adolescente Thara torna alla propria normalità, ma nel Cinerarium, il deserto di cenere popolato da esseri soprannaturali, qualcuno sta tramando vendetta…

Natura
96. Devernay, Laetitia, Concerto per alberi, Milano : Terre di mezzo, 2011. In mezzo alla natura un direttore d’orchestra con la sua bacchetta fa trasformare le foglie degli alberi in uccelli che spiccano il volo. Libro fisarmonica con pagine di cartoncino illustrate in tricromia su un verso, senza testo.
97. Sarfatti Anna; Sarfatti Michele, L’albero della memoria: la Shoah raccontata ai bambini, illustrazioni di Giulia Orecchia, Milano, Mondadori, 2013. Samuele, ebreo italiano, bambino durante l’epoca fascista, vive in prima persona le conseguenze delle leggi razziali e delle deportazioni. Testo in grandi caratteri, illustrazioni a colori, carta geografica, appendice storica con foto, testimonianze e documenti dell’epoca e, sul risvolto di copertina, notizie sugli autori.

Paternità
98. Messaggio dall’impossibile / Tommaso Percivale – San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2015. Torino, 1961: Buccia, 14 anni, è appassionato di fantascienza e di radio, così come il suo migliore amico Jack, che scompare dopo aver saputo qualcosa sui segreti sull’esplorazione spaziale e sulla rivalità fra Usa e Urss. In prima persona, senza illustrazioni, con nota storica e notizie sull’autore sul risvolto di copertina.

Paura
99. J. K. Rowling, Harry Potter e i doni della morte, Milano, Salani, c2008. I diciassettenni Harry, Ron ed Hermione sono impegnati nell’estremo compito lasciato loro da Silente: trovare gli ultimi horcrux per poter distruggere definitivamente lord Voldemort. Senza illustrazioni, con foto dell’autrice nei risvolti di sovraccoperta e notizie su di lei.

Profezia
100. Silvana De Mari, L’ ultima profezia del mondo degli Uomini, Roma, Fanucci, 2010. La cattura, la prigionia e il lento ritorno dall’impero orco del grande re guerriero Rankstrail, mentre sua figlia Chiara cresce con i cugini, s’innamora del principe Arduin e un nuovo, crudele popolo minaccia gli Uomini. Senza illustrazioni, con mappa dei luoghi e notizie sull’autrice nei risvolti di sovraccoperta.

Sacrificio
101. Licia Troisi, Le guerre del Mondo Emerso, Milano, Mondadori, 2007. La Gilda degli Assassini sta tramando contro le Terre del Mondo Emerso: a contrastarla ci sono Dubhe, ladra diciassettenne in fuga dal proprio passato, e Lonerin, giovane mago inviato dal Consiglio delle Acque.

Sfida
102. Città in fiamme / Ariel e Joaquín Dorfman ; traduzione di Anna Donato – Milano : Fabbri, 2006. In cop.: New York. Una bicicletta per correre. Perché ci sono messaggi che non possono aspettare. Nella New York del luglio 2001 Heller, 16 anni, pony express specializzato nel portare cattive notizie con la giusta mistura di delicatezza e solidarietà, vive esperienze forti che gli fanno conoscere un amico, l’amore e se stesso.

Solidarietà
103. Matthew Kirby, La figlia dei ghiacci, Milano, Mondadori, 2012. Per nascondere ai nemici i tre figli, fra cui Solveig, che è pure apprendista del narratore di corte, un re vichingo li trasferisce con alcuni guerrieri in un fiordo ghiacciato dal gelo invernale, ma incombe il tradimento…

Viaggio
104. Si può / Beatrice Masini, Arianna Papini – Milano : Carthusia, 2014. Dopo un viaggio lungo e faticoso tre bambini che vengono da lontano rievocano ricordi belli e dolorosi, scoprono di avere un buco da riempire e provano a farlo, per ricominciare e per ricostruire.
105. Uman, Jennifer; Vidali, Valerio; Barzelay, Alix, Jemmy Button, Milano, Rizzoli, 2013. Un ragazzo che vive nelle foreste di un’isola al di là dell’oceano viene portato dagli esploratori nella civile Inghilterra dell’Ottocento per conoscere quel mondo e riferirne poi al suo popolo. Illustrazioni a colori su doppia pagina, testo in grandi caratteri, notizie sulla storia vera che ha ispirato il libro e sugli autori.

Voci
106. Riccioni; Alessandro, L’eco, ill. di David Pintor, Roma, Lapis, 2013.
Una domenica mattina un papà e il suo bambino raggiungono la collina dalla quale è possibile sentire l’eco dei propri desideri gridati e il padre ne esprime tanti, ma quando tocca al bambino l’eco lo capisce prima ancora che abbia parlato. Albo sviluppato in larghezza con breve testo in grandi caratteri e illustrazioni a colori su pagine doppie.

Volo
107. Farina, Lorenza, Il volo di Sara, ill. di Sonia M. L. Possentini, Casalecchio di Reno, Fatatrac, 2011. In un campo di sterminio un pettirosso si prende a cuore la sorte di una piccola bambina ebrea deportata lì con la madre e da lei subito separata. Libro di ampio formato con testo in prima persona in grandi caratteri, illustrazioni a colori e una poesia.